Soltanto il nome di Sabrina Oddo

“La storia di un’adolescente, poi donna, che si scontra violentemente con la figura di un padre padrone. La perdita della persona più importante, la madre, e la scoperta sconcertante di una verità taciuta per anni, cambieranno per sempre le sorti di questa ragazza e della sua famiglia.”

Soltanto il nome

Link IBS

Il libro scritto da Sabrina Oddo è un racconto in cui vengono confessate esperienze negative, liti, violenze, solitudine, abbandono, perdita e poi rinascita.

Vengono svelati aspetti intimi in nome della verità, la stessa per cui si può arrivare a patire ingiustizie senza averne alcuna colpa.

Ritrovarsi tutti contro, perdere la propria madre, unico amore e sostegno insieme al nonno, essere rifiutata dalla proprio famiglia consente il realizzarsi di un evento negativo, la perdita delle proprie radici con la conseguenza di non sentirsi parte di alcun luogo.

Quanto raccontato è fatto in modo crudo ed essenziale, è il desiderio di riportare su carta una storia di cadute che soltanto con una notevole forza e un grande supporto diventa una storia di rinascita.

Soltanto il nome è composto da 100 pagine, il testo pur trattando elementi forti non mi ha colpito particolarmente, non perché le vicende narrate non siano toccanti ma per il modo in cui sono state riportate.

Una scrittura acerba, aggressiva e con poca armonia, con temi importanti e toccanti ma che non sono riusciti a lasciare il segno.