Roberto Ferlicca tra horror, thriller e opere teatrali.

Roberto Ferlicca scrive, tendenzialmente, di horror e thriller ma si occupa anche di opere teatrali. Con il libro “Terrorismo acido“, edito da Il Convivio Editore, racconta una storia vera nella Milano degli anni di piombo.

La storia narrata è la testimonianza di ciò che, trasversalmente, è accaduto nella sua famiglia negli anni 70/80 con il fratello Angelo militante nelle Brigate Rosse e la madre che, avendo ingerito, senza volerlo, del vino al metanolo (fatto grave di cronaca che ha coinvolto molte persone negli anni ottanta) è rimasta cieca. Un libro testimonianza di ciò che è avvenuto.

Roberto Ferlicca

Link libro

Recentemente, edito dalla Elison Paperback, è uscito il libro horror “I racconti di Caronte”, cinque neri racconti del traghettatore per accendere e nutrire l’angoscia, nella paurosa e affliggente attesa della destinazione finale.

Link Libro

Per quanto riguarda le opere teatrali, “Nella tana dell’orco” edito da Il Convivio Editore, è un thriller teatrale che ha ricevuto 3 Premi Internazionali.

Il thriller “Nella tana dell’orco” possiede una varietà di eventi ben calibrati, pur mantenendo il giusto equilibrio delle battute e dei personaggi. Questi si inseriscono nel disagio psichico della storia attuale, spesso fatta di omicidi, di violenza sui bambini e di paura sociale. Dal momento della confessione di un omicidio, che poi è il delitto sullo sfondo e non quello principale dell’opera teatrale, avviene un capovolgimento che potremmo definire totale. Alla confessione si aggiungono altri colpi di scena, inaspettati, inimmaginabili ( fonte Il Convivio Editore).

Roberto Ferlicca

Roberto Ferlicca dichiara:

Scrivo per il piacere di raccontare e di raccontarmi, senza scopi commerciali che evadono spesso dalle proprie passioni personali.

A conferma di questo, l’autore sta proponendo alle compagnie teatrali, in maniera del tutto gratuita, il copione di questa sua opera.

Ilaria Matà