Diritto di volare di Sofia Gallo-recensione

Diritto di volare è un libro di Sofia Gallo,insegnante e consulente editoriale, oggi scrittrice a tempo pieno. Ha pubblicato con diversi editori vincendo diversi premi. 

Diritto di volare è ambientato negli anni 70′ ed ha come protagonista una giovane di nome Elena, appartenente ad una famiglia benestante ma in rotta con quel mondo.

Il libro non parla solo di lei ma di tutti i giovani che si ribellano alle imposizioni di una società rigida e cercano di cambiarla in modo da riconoscersi in quello che li circonda.

La serenità della giornata non corrisponde alla lotta interiore con i miei pensieri. Ottimista un giorno e catastrofica il giorno seguente, vivo nell’ansia di inventarmi una strada tutta mia.

In quegli anni si assiste ai primi movimenti giovanili studenteschi, alle occupazioni delle università, alla manifestazione spontanea e sentita della voglia di cambiamento.

Cambiamento che porta la protagonista ad andarsene di casa e iniziare una nuova vita con i suoi coinquilini universitari. Vediamo una Elena impegnata con le prime esperienze amorose ma soprattutto con il cercare il suo posto nel mondo senza farsi condizionare da nessuno. 

Tutti ci chiediamo di continuo quale sia il nostro posto nel mondo e se quello che facciamo nel quotidiano davvero ci piace e rappresenti,se ci soddisfi e basti.

Le piccole lotte che ogni singolo individuo porta avanti forse non basteranno mai per cambiare davvero la società e la propria condizione ma non mollare, non rassegnarsi agli eventi della vita, forse è già una piccola vittoria.

Diritto di volare

Editore: Giunti
Collana: Extra
Pagine: 256
Dimensione: 140×215
Data di pubblicazione: 06/10/2010

LINK GIUNTI