D come Davide di Davide Rocco Colacrai

d come davide

D come Davide. Storie di plurali al singolare è la nuova silloge del poeta Davide Rocco Colacrai uscita il 10 febbraio ed edita da Le Mezzelane Casa Editrice.

Il silenzio forestiero della Limmat,
la feroce cordigliera d’affanno, d’incertezza e nostalgia,
che pigliava la parte più vulnerabile

di chi è nato sul mare,
il suo canto in una lacrima,
gli “amoremio” sostituiti dai rosari,
e tutte le obliquità attorte come nodi ai rostri del cuore.

Link Amazon

Questa silloge è un’aperta dedica alla memoria di chi ha sofferto, di chi non c’è più e di chi è provato dalla vita nel suo costante chiedere forza e coraggio. Un’immersione nei sogni che rispecchiano una crudezza che brucia addosso e lacera le carni.

C’è chi sogna ad occhi aperti, chi un sogno lo vive, chi ne è prigioniero, chi li vede trasformarsi in un incubo, chi li insegue contro ogni speranza e ottiene la propria vittoria nel realizzarli.

Dietro le poesie di Colacrai c’è un vissuto, un racconto, una memoria indelebile ricostruita attentamente e offerta al lettore come una preghiera.

Il mare è il collante di chi parte e di chi resta, di chi nasce e offre il proprio respiro, di chi con gli occhi chiusi rievoca ciò che ha visto accadere e impotente subire senza avere il tempo di capire. L’orologio che scandisce il tempo del mutare, del divenire, del rinascere. Al mare, il poeta, offre tutto come un sacerdote fa dono agli dei.

Da Nord a Sud, passando per ogni evento che ha segnato, mutato, sconvolto e scosso la storia della nostra Patria ma anche la storia del mondo.

Davide Rocco Colacrai sembra seguire la ritmica, la sensualità, il movimento delle onde del mare con la sua poesia che sinuosa si insinua nella mente del lettore per ricostruire l’immagine di un’evento doloroso ma sempre pieno di una speranza futura.

Note sull’autore

Davide Rocco Colacrai è nato a Zurigo, in Svizzera.

Dopo la maturità scientifica, si è laureato in Giurisprudenza (Firenze, 2010), si è specializzato presso la SSPL (Firenze 2012) e ha conseguito un Master Universitario di II Livello in Psichiatria forense e Criminologia (Firenze, 2014).

Ha iniziato a partecipare regolarmente ai Concorsi Letterari nel Luglio 2008 e ha conseguito, nel frattempo, numerosi riconoscimenti.

Sue poesie sono state in tradotte in spagnolo, inglese e arabo (fonte Wikipoesia)