La Biblioteca Nazionale di Napoli-alla scoperta delle biblioteche

La Biblioteca Nazionale di Napoli venne fondata nel XVIII secolo, quando vennero collocate nel Palazzo degli Studi le raccolte libraie fino ad allora conservate nella Reggia di Capodimonte.

La Biblioteca Nazionale di Napoli venne fondata nel XVIII secolo, quando vennero collocate nel Palazzo degli Studi le raccolte libraie fino ad allora conservate nella Reggia di Capodimonte. Il trasferimento nella nuova sede fu avviato nel 1784 ma fu soltanto nel 1804 che venne ufficialmente aperta al pubblico. La Biblioteca assunse allora il nome di Reale Biblioteca di Napoli. 

la biblioteca nazionale di napoli

La sede del Palazzo degli Studi divenne con gli anni inadeguata alle dimensioni ed alle necessità di una biblioteca per questo ne fu deliberato il trasferimento a Palazzo Reale in piazza Plebiscito.

In quegli anni furono annesse alla Nazionale la Biblioteca del Museo di San Martino, la Brancacciana, la Provinciale, la San Giacomo e fecero ritorno manoscritti che Carlo VI d’Asburgo aveva fatto trasferire a Vienna.

la biblioteca nazionale di napoli

Le vicende della Prima Guerra Mondiale influenzarono anche la vita tranquilla della Biblioteca ma grazie alle iniziative di tutela prese dall’allora direttrice Guerriera Guerrieri, che trasferì i manoscritti per salvaguardarli, la Biblioteca superò quei difficili momenti.

Nel corso degli anni l’Istituto si è notevolmente arricchito. Nel 1980, a causa del terremoto, la biblioteca subì diversi danni e nel 1990 la biblioteca ha aderito al Servizio Bibliotecario Nazionale, un rete di biblioteche creata per lo scambio di documentazione.

Si accede alla biblioteca dal giardino ottocentesco,le decorazioni all’ingresso presentano un gusto neoclassico. La prima anticamera è ornata con pitture decorative attribuite a Salvatore Giusti. Nelle sale,ai piani superiori,vi sono decorazioni in stile pompeiano sempre di Salvatore Giusti. La sala di lettura al primo piano è allestita con gli armadi della “Sala delle meridiana” nel Palazzo degli Studi.

Informazioni bibliografiche

L’ufficio ha il compito di fornire all’utente le informazioni di base per effettuare le ricerche attraverso gli strumenti bibliografici disponibili.

Gli strumenti di ricerca disponibili sono:

  • il catalogo generale per autori
  • il catalogo generale per autori detto delle “nuove accessioni”, relativo a pubblicazioni entrate a far parte della Biblioteca dal 1979
  • il catalogo per soggetto
  • i cataloghi delle singole sezioni

Link del catalogo online