Amanti e Regine – il potere delle donne di Benedetta Craveri

Amanti e Regine: da Caterina dè Medici a Maria Antonietta, dai primi decenni del XVI secolo alla fine del XVIII, gemme della storia e della storia delle donne, con le loro fortune e sfortune, col potere della loro bellezza e della loro sottomissione, il fervore della loro ambizione e del loro ardore, lo slancio della loro intelligenza e della loro astuzia. (Natalia Aspesi)

Amanti e Regine

Link Adelphi

Da Caterina a Maria dè Medici, due italiane alla corte di Francia, ad Anna d’Austria, passando per le numerose favorire dei re francesi, per finire a Maria Antonietta.

Benedetta Craveri esplora il mondo femminile della corte francese, fra lusso, eccessi, giochi di potere e ambizioni di queste donne escluse per legge dal poter salire al trono ma capaci di muoversi tra intrighi e complotti per diventare assolute protagoniste della storia.

In “Amanti e Regine – il potere delle donne” si concentra l’attenzione sulle figure femminili che hanno caratterizzato due secoli di storia dal XVI al XVIII secolo.

Figure come Madame de Montespan descritta dagli storici come bellissima, intelligente, con un’ottima finezza psicologica e prontezza di riflessi, non schiava della sua bellezza ma ambiziosa come poche, in grado di influenzare il re Luigi XIV tanto da permettergli di acquisire sicurezza e coraggio nel comunicare. Il re Sole, all’inizio del suo Regno era infatti timido e riservato, di poche parole.

Donne che non sempre hanno cercato le attenzione del re e posseduto ambizioni ma che si sono trovate, loro malgrado, pedine di un gioco votato alle apparenze, alla bramosia di potere, alla conquista di un posto di rilievo.

Benedetta Craveri, in modo dettagliato, accompagna il lettore in questo viaggio presso una della corti più dedite alla galanteria, all’arte, all’amor cortese.

Un Regno che ha attraversato varie guerre di religione, epoche d’oro per finire alla Rivoluzione francese che pose fine alla monarchia.

Amanti e Regine

Di Benedetta Craveri, docente di Letteratura francese all’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, Adelphi ha pubblicato Madame du Deffand e il suo mondo (1982), La civiltà della conversazione (2001), Maria Antonietta e lo scandalo della collana (2006) e Gli ultimi libertini (2016). Amanti e Regine è apparso per la prima volta nel 2005.